Condividiamo Conoscenza
Condividiamo Conoscenza
Come Coltivare la Cipolla in Casa o in Giardino


Come Coltivare la Cipolla in Casa o in Giardino
Ecco tutto quello che devi sapere sulla Cipolla e come coltivarla anche in casa.

Coltivare la Cipolla in Casa o in Giardino

Storia, origini e proprietà benefiche di un prodotto che non deve assolutamente mancare in tavola. Dalla sua coltivazione fino ad arrivare nelle nostre tavole, ma non è tutto: Scopriremo i valori nutrizionali, i parassiti che l'attaccano e molto altro ancora.

Le Origini della Cipolla


Carissimi lettori di www.amicos.it in questo articolo descriverò la coltivazione della cipolla. Andiamo a fare quest'altro viaggio della conoscenza, cominciando proprio dalle origini. La Cipolla o Allium cepa è originaria dell'Asia Centrale e veniva usata dall'uomo per la sua alimentazione fin dai tempi preistorici. Gli Egiziani la consideravano come pianta sacra, mentre gli Ebrei, i Greci e i Romani la coltivavano è ne facevano largo uso come pietanza, come condimento e come pianta medicinale.

Com'è composta la pianta della Cipolla


E' una pianta erbacea ed appartiene alla famiglia delle liliacee. Le foglie sono lunghe, appuntite, cilindriche e cave internamente; il fusto liscio termina con una folta infiorescenza ad ombrello o a palla, formata da tanti fiorellini bianco rosati. Il bulbo sotterraneo è detto cipolla (allium cepa) più o meno grosso, di forma sferica, appiattita o affusolata ed è costituito da tante lamine (dette tuniche) concentriche e sovrapposte, bianche, carnose, di odore e sapore pungente. All'esterno la cipolla è avvolta da alcune membrane sottili, verdastre, rosse, gialle e violacee. Il frutto è una piccola capsula contenente numerosi semi nerastri e piatti.

Terreno, coltivazione e raccolta della Cipolla


Il terreno deve essere sciolto, ben lavorato, letamato e concimato; Occorre eliminare le erbe infestanti ed irrigare moderatamente.
Le irrigazioni efficaci sono quelli fatte nelle prime ore del giorno, perché cosi il terreno ha il tempo di asciugare prima che arrivi la notte. Per una buona preparazione del terreno si deve eseguire una buona vangatura profonda, aggiungendo della sostanza organica (va bene il letame ben maturo) in ragione di 25-30kg ogni 10 metri quadrati. Con l'aiuto di un rastrello preparate un letto di semina ben livellato.

La semina della Cipolla


La semina si fa da febbraio in poi, per le varietà che danno il frutto fra primavera ed estate ed in agosto per quelli che si raccolgono tra autunno ed inverno. Vi sono tante varietà di cipolle. La semina può avvenire a spaglio facendo attenzione alle semente, che possano raggiungere il posto designato, oppure piantare le piantine, od ancora piantare i bulbi. Quando le piantine hanno raggiunto l'altezza di 10 o 12cm circa, procedere al diradamento (la distanza ottimale è di 14-16cm sulla fila e di 25-30cm tra le file).

Nella fase di coltivazione sono importanti sia la diserbatura, che la pacciamatura, ma anche irrigare bene le piante; Concimare, passare gli antiparassitari, sono cose che si devono fare se si vuole portare un buon prodotto a casa.

La raccolta di alcune vengono fatte in primavera, altre si raccolgono in autunno ed inverno.

Le Cipolle vanno estirpate quando le foglie cominciano ad ingiallire; si lasciano qualche giorno sul terreno per farle asciugare bene al sole e se non devono essere utilizzate subito si possono conservare in luoghi asciutti e ben ventilati, oppure in luoghi freddi e bui, per evitare che i bulbi germoglino.

Malattie e parassiti


Le malattie della Cipolla sono: la tignola e la mosca di cui le larve scavano dei tunnel all'interno del bulbo provocando anche l'insorgere di marciumi. Contro questi parassiti bisogna preventivare il terreno con dei disinfettanti.

La peronospora si manifesta con la comparsa sulle foglie di macchie biancastre o verdastre e la muffa delle cipolle in cui le punte delle foglie ingialliscono ed il bulbo si ricopre di muffa bianchiccia. Contro queste malattie si può intervenire a base di ziram e zolfo.


Valori nutrizionali della Cipolla
(Estratto da Wikipedia)

Composizione chimica
e valori nutrizionali per 100 g
di cipolla cruda

parte edibile
83%

energia
Kcal 26

acqua
g 92,1

proteine
g 1,0

lipidi
g 0,1

carboidrati
g 5,7

amido
g 0

zuccheri solubili
g 5,7

fibre alimentari
g 1,0

sodio
mg 10

potassio
mg 140

ferro
mg 0,4

calcio
mg 25

fosforo
mg 35

vitamina B1 (tiamina)
mg 0,02

vitamina B2 (riboflavina)
mg 0,03

vitamina PP (niacina)
mg 0,50

vitamina A (retinolo equivalente)
mcg 3

vitamina C
mg 5

Effetti benevoli per la salute


La cipolla contiene un' essenza volatile di glucosio di solforati, il più importante è il solfuro che contiene enzimi (fermenti) in abbondanza che stimolano la digestione ed il metabolismo.

Le sostanze come ferro, zolfo, potassio, magnesio, fluoro, calcio, manganese, fosforo, vitamine a, b, c, hanno un'azione diuretica. La glucochinina un ormone vegetale ha azione benefica su antidiabetica. Ed ora in sintesi vediamo di descrivere come agisce la cipolla sul nostro stato di salute.

Antibiotico: l'azione del succo, applicato esternamente è stato dimostrato, elimina vari batteri cause di infezione sulla pelle.

Diuretico, depurativo, ipotensore: si consiglia a chi soffre di trombosi, perchè scioglie il sangue e ne facilita la circolazione.

Vermifugo: E' efficace contro gli ascari e gli ossiuri, in questo caso la cipolla va consumata cruda.

Ipoglicemizzante: Per effetto della glucochinina, abbassa il livello di glucosio nel sangue, permettendo di ridurre le dosi di insulina.

Tonificante dell'apparato digerente e dell'organismo in generale: Aiuta la digestione e l'assimilazione del cibo, stimola la funzione metabolica e disintossicante del fegato. Normalizza la flora intestinale e rallenta i processi che liberano sostanze tossiche legate al cancro del colon e del retto.

Contiene enzimi che attivano il metabolismo e che stimolano la produzione del sangue (effetto antianemico).

Ha anche proprietà afrodisiache: attribuiti alla rivilitazione generale che essa produce.

Cosmetico: ad uso esterno stimola la crescita di capelli, ammorbidisce la pelle rendendola più luminosa, purifica la pelle impura di foruncoli (acne).

Tuttavia vi sono delle contrindicazioni. Ad esempio è sconsigliata a chi soffre di iperacidità, di ulcera gastroduenale. Le proprietà medicamentose naturali della cipolla oggi sono poco apprezzate rispetto a prima, ma essa trova applicazione nella medicina popolare su molte cose, come ad esempio contro la caduta dei capelli, contro la tosse o per le sue proprietà diuretiche.

Qui vi posso suggerire alcuni consigli dati dalla nonna:

- Per le affezioni alle vie respiratorie, preparare lo sciroppo di cipolla ed aggiungere del miele. Bevuto diverse volte al giorno può diventare un ottimo espettorante.

- Con il brodo di cipolla si possono fare dei gargarismi, decongestionano la faringe e sono molto utili in caso di tonsille.

Curiosità sulla Cipolla
- Le cipolle consumate crude lasciano uno sgradevole alito cattivo, basta masticare una o due chiodi di garofano.

- Durante la preparazione della cipolla per evitare di fare lacrimare gli occhi e bruciori, si consiglia di sbucciarle e tagliarle tenendole immerse in una bacinella di acqua.

Ricette tipiche con la Cipolla
Le Cipolle in gastronomia possono essere consumate crude o cotte: crude dopo averle pelate, si tagliano a fette più o meno sottili e si tengono a bagno nell'acqua fresca per una mezzora, quindi si preparano per l'insalata e di solito vengono mescolate ad altre verdure.

Cotte vengono usate come condimento di altre vivande e fanno parte delle verdure occorrenti per fare il soffritto cioè cipolla, carota, sedano, tritati e fatti dorare nel grasso come la margherina vegetale, burro, olio o strutto.

La cipolla brucia molto facilmente è quindi e prudente cuocerla a calore moderato.




Lascia un Commento
A proposito di Orto, vedi anche:
Come Preparare il Terreno per Coltivare Frutta e Verdura - Ecco tutto quello che c'è da fare per avere un terreno produttivo.
Come Coltivare il Peperoncino - Alla scoperta del Peperoncino: Dalla coltivazione alle Proprietà nutruzionali.
Come Coltivare i Funghi in Giardino o in Casa - Ecco come avere i funghi sempre in casa e spendere poco.
Come Coltivare il Pomodoro - Coltivazione, Origine e Proprietà Nutrizionali dei Pomodoro.
Come Coltivare il Cardo - Tutto quello che vuoi sapere sul Cardo e un po' di più.
Dalla Categoria Giardino
Come Rimuovere il Giallo che si Forma nella Plastica di Tavoli e Sedie da Giardino - Ecco come eliminare l'ingiallimento della plastica dai mobili del giardino.
Come Fare un Orto Sinergico - Creiamo insieme il nostro orto singerco.
Come Realizzare un Impianto di Irrigazione Interrata - Realizziamo da soli un impianto per irrigare le nostre piante in modo automatico.
Come Potare gli Alberi Secolari - Ecco una completissima guida per eseguire la potatura degli alberi.
Come Preparare il Terreno per Coltivare Frutta e Verdura - Ecco tutto quello che c'è da fare per avere un terreno produttivo.

^^