Home Page - Mappa Articoli - Informazioni - Feed RSS

 





Categorie

Home Page

Affari e Finanza
Ambiente
Animali
Arte e Cultura
Auto e Moto

Avventure Testuali
Benessere

Biografie
Casa e Giardino
Computer

Curiosità
Giochi e Passatempi

Inglese
Internet

Istruzione
Mangiare e Bere

Mistero
Musica

Prodotti Naturali

Salute

Scienza e Tecnologia
Sport

Storia

Telefonia

Trucchi
Viaggi

 


 
Sabato, 12 Novembre 2011  Stampa |
Translate :EN  -  FR  -  DE  -  SP

      

Il Tartufo

 

In questo articolo parleremo di un frutto di classe che ci viene portato dall'autunno, che non ci porta solo giornate più brevi e temperature più basse, ma anche tantissimi buoni frutti della terra, dai più semplici ai più raffinati. In questo articolo parleremo del Tartufo, prezioso tubero con cui stupire i nostri ospiti. In alcune regioni d'Italia cercare Tartufi può essere una simpatica attività da fare all'aperto, così come andare a raccogliere castagne o funghi. Benvenuti su BeliceWeb.it e Buona Lettura.

 

Fonte e Photo Credits : http://www.acateweb.it/public/...

 

 

Origine e storia del Tartufo
Non c'è dato sapere la vera origine del Tartufo, ma sappiamo che affonda le sue radici in epoche così remote da rendere difficile la distinzione tra realtà e fantasia. Sembra certo che 3000 anni fa a.c,  i Babilonesi ed i Sumeri fossero attratti da questo misterioso dono della natura; si trattava in realtà di un Tartufo del tipo "Tarfezia Leonis" che ancora oggi possiamo trovare nelle terre sabbiose dell'Asia minore.


Alcuni fonte storiche ci dicono che il Tartufo è stato protagonista della tavola dei faraoni di cui Cheope; ed ancora di Giacobbe 1600 anni a.c;  di sicuro è l'uso dei Tartufi nella cucina dei Greci; ed infine gli Ateniesi che onoravano i figli di Keripe per il solo fatto che il loro padre avesse inventato nuove ricette a base di Tartufi.


Altre notizie interessanti provengono da un certo Teofrasto che nella sua Historia Plantarum dice come questo prezioso prodotto della tavola fosse chiamato in generale Ydonon.

Una leggenda dice che l'origine del Tartufo era attribuita al combinarsi delle piogge autunnali con il tuono.

In tutta l'antichità, la particolarità di questo fungo ipogeo, classificato oggi come appartenente alla classe degli ascomiceti, ordine tuberales che vive sotto terra senza apparenti radici, lo rese ancora più desiderabile è moltiplicò le leggende sulle origini e sulle qualità divine. Il suo prezzo era già allora elevatissimo e la sua presenza sulla tavola era indice di nobiltà e potenza di coloro che l'offrivano.

Si è dato un potere afrosidiaco, tale convinzione è durata per molti secoli, ed è stata avallata da celebri pensatori e studiosi, quali Pitagora e Galeno che addirittura dice il Tartufo è molto nutriente e può disporre della voluttà.


Questa tesi è stata sostenuta anche da autori moderni, fino a quando con l'avvento delle analisi di laboratorio si è potuto determinare che il Tartufo ha qualità comuni a molti altri cibi che si consumano normalmente.

I Romani ne furono ghiotti, consumatori di Tartufi proveniente dalla Libia, come testimoniano le parole di Plinio il vecchio che nella "Naturalis Historia"  disse: << Massimo miracolo è la nascita e la vita di questo tubero che cresce isolato e circondato di sola terra, la secca, sabbiosa e fruttifera terra della lodatissima Africa >>.


Le prime ricette che parlano del Tartufo risalgono ad Apicio, famoso cuoco di Traiano o di Tiberio che nel suo de "Re Culinaria", ne canta le lodi ricordando come Nerone l'avesse definito il cibo degli Dei. Ricordiamo una di quelle ricette :

 

Affettare i Tartufi e condirli con coriandolo, ligustico, ruta, salsa d'apicio, olio e pepe.
 


Nel medioevo se ne perdono le tracce; lo si ritrova in epoca rinascimentale, alla tavola di Caterina Dè Medici e Lucrezia Borgia e in tutti i banchetti più fastosi.


Nel 1500 il medico Umbro Alfonso Ciccarelli scrive il primo trattato sul Tartufo e sempre nello stesso secolo, per la prima volta Andrea Cesalpino annovera inequivocabilmente i Tartufi tra i funghi.

Nel 1788 Vittori Pico nella sua "Malethemata Inauguralia" descrive per la prima volta il Tartufo bianco con il nome di Tuberi Magnatum, ma solo nel 1831 con la "Monographia Tuberacearum dell'Italiano" di Carlo Vittadini che si ottiene la prima descrizione scientifica delle specie di Tartufo presente in Lombardia.


Con questa pubblicazione nasce ufficialmente l'idnologia cioè la scienza che studia i Tartufi e i funghi ipogei in genere. Ancora oggi il Tartufo è oggetto di dibattiti e studi scientifici legati in modo particolare alla possibilità di poterlo coltivare, sopratutto il Tartufo bianco (Tuber Magnatum Pico).

 

 

Descrizione della pianta di Tartufo

La specie dei Tartufi è basata sui caratteri morfologici come la forma, le dimensioni, il colore, il profumo, il sapore, l'aspetto della gleba e l'ornamentazione del peridio. Per le varie specie il riconoscimento in laboratorio avviene attraverso delle spore oppure con tecniche di analisi biomolecolare. Nel mondo le specie di funghi (tuber) sono 63, in Italia 25, ma solo 9 sono considerati commestibili e 6 quelle più comunamente commercializzate.


Nel Tartufo sono indicati i corpi fruttiferi (sporacarpi) di funghi che che compiono il loro intero ciclo vitale sottoterra (ipogei) appartenenti ai genere tuber; devono vivere obbligatoriamente in simbiosi con piante arboree per produrre il prezioso sporocarpo. Sono formati da una parte esterna detta peridio, il quale può essere liscio o sculturato e di colore variabile dal chiaro allo scuro. La massa interna è detta gleba di colore variabile dal bianco al nero, dal rosa al marrone è percorsa da venature più o meno ampie che delimitano degli alveoli in cui sono immerse delle grosse cellule (gli aschi) contenenti le spore; le caratteristiche morfologiche del peridio, della gleba, degli aschi e delle spore, sommati alle dimensione ed alle caratteristiche organolettiche permettono l'identificazione della specie di Tartufo.
 

 

Ciclo biologico

I Tartufi devono vivere in smbiosi con le piante arboree o arbustive per produrre il prezioso porocarpo; lo scambio di sostanze tra i 2 partner cioè il Tartufo e la pianta, avviene a livello radicale in formazioni particolari dette micorrize strutturate in modo caratteristico per ogni specie.


Le micorrize sono una sorta di manicotto da alcuni strati di tubicini settati chiamate ife. Queste con intreccio avvolgono gli apici delle radichette terminali dell'albero e insinuandosi tra i primi livelli di cellule radicali formano un reticolo. Attraverso questo legame la pianta offre al fungo diverse sostanze, ricevendo in cambio principalmente acqua e sali minerali; dal reticolo si dipartono quindi molte ife che ramificandosi nel terreno si diffondono alla ricerca di sotanze nutritive.

 

 

Le Ife
Le ife nel loro insieme prendono il nome di micelio;a tempo opportuno, ossia quando vengono a crearsi tutte le condizioni
ambientali necessarie, alcune ife si intrecciano e danno origine alla formazione del corpo fruttifero nella cui gleba si differenziano le spore.
 

Le spore germinando daranno origine ad un nuovo micelio che sarà in grado unendosi con i giovani apici, di formare nuove micorrize.
 

A differenza dei funghi epigei, che sviluppano corpi fruttiferi al di sopra del terreno, i funghi ipogei non possono sfruttare le correnti d'aria per la dispersione delle spore. La natura li ha quindi dotati di un forte odore percepibile solo al momento della maturazione delle spore, che attira insetti e mammiferi, i quali cibandosi del Tartufo provvedono alla diffusione delle spore.

 

 

Specie di Tartufo

Esistono diverse specie di tartufi qui ne descriveremo alcuni:

  • Tuber magnatum pico ( Tartufo bianco di Alba o di Acqualogna o bianco pregiato);

  • Tuber melanosporum (Tartufo nero di Norcia o nero pregiato);

  • Tuber aestivum vitt(scorzone);

  • Tuber borchi(bianchetto o marzuolo);

  • Tuber brumale vitt(invernale);

  • Tuber macro sporum vitt(nero liscio);

Il tuber magnatum pico Tartufo bianco pregiato

Ha una forma globosa spesso anche appiattita e irregolare con peridio giallo pallido o anche coraceo ed occasionalmente con chiazze rosse brune. La gleba percorsa da numerose venature bianche, molto ramificate, varia dal color latte al rosa intenso o al marroncino. Le dimensione variabili possono raggiungere facilmente quelle di una grossa mela, ma alcuni esemplari hanno superato abbondantemente il chilo.


Si raccoglie dalla tarda estate, durante l'autunno fino all'inizio dell'inverno. La data di inizio e di fine raccolto è stabilita ogni anno dalla singola amministrazione regionale. E' un fungo assolutamente spontaneo, ad oggi non esistono tecniche di coltivazione. Oltre alle regione del nord e centro Italia, si trova unicamente in Istria.


Il tuber melano sporum vitt Tartufo nero pregiato

La forma è globosa, a volte lobata, con peridio bruno-nero a verruche depresse all'apice. La gleba è di colore bruno o nero rossastro, solcata da venature chiare e sottili, molto ramificate. La dimensione può raggiungere o anche superare quella di una mela. Viene raccolto durante il periodo invernale e in particolare nei primi mesi dell'anno, specialmente sotto le quercie, noccioli e carpini neri. La data di inizio e fine raccolto è stabilita ogni anno dalla singola amministrazione regionale. E' diffuso in tutta Italia, ma è raccolto ed apprezzato anche in Francia e Spagna. Di questo Tartufo considerato il più pregiato tra i neri è possibile la coltivazione in tartufaia.

 

 

Come scovare un Tartufo
Per scovare un Tartufo il ricercatore (Trifolad) deve avvalersi della colabborazione di un cane dal fiuto finissimo, addestrato al riconoscimento dell'aroma di questo fungo. Per dedicarsi all'attività di ricercatore di Tartufo è necessario possedere un tesserino in regola con il pagamento di una tassa annuale. Esistono calendari di raccolta riferiti alle differenti specie e che sono variabili per ogni regione in cui si possono trovare i Tartufi.


Nel bosco quando il cane fiuta il Tartufo lo indica al ricercatore il quale con un particolare zappino lo estrae con la massima delicatezza. Per permettere la formazione di nuove radichette, che saranno a sua volta micorrizate, è di fondamentale importanza che il Trifolad rimetta a posto il terreno rimosso  così da poter ben sperare nella formazione di un nuovo corpo fruttifero. C'è un detto che dice: << Chi trova un Tartufo trova un tesoro >>.

 

 


Vediamo come interpretrare il significato di alcune parole dette fino a questo punto, creando un piccolo glossario
 

Apici radicali: parte terminali della radice di una pianta.

Asco: involucro a sacco contenente le spore.

Fungo epigeo: che completa il suo intero ciclo vitale sopra terra.

Fungo ipogeo: che completa il suo intero ciclo vitale sotto terra.

Gleba: polpa interna corposa e compatta.

Ifa: filamento composto da cellule fungine.

Micelio: l'insieme delle ife che compongono il complesso vegetativo della pianta.

Micorrizo: complesso formato dall'unione delle ife con le radici della pianta.

Peridio: buccia esterna con funzioni protettive verso batteri e funghi.

Simbiosi: associazione tra individui di specie che vivono in stretto relazione con reciproco vantaggio.

Spora: cellula germinale.

Sporacarpo: il frutto, ovvero il Tartufo propriamente detto.


 

La coltivazione dei Tartufi non è un'impresa facile. Bisogna come prima cosa essere nella zona climatica giusta e bisogna ricorrere a degli esperti del settore che dopo che avranno visitato l'intero impianto e saggiato il terreno ci consiglieranno gli integratori naturali specifici per il nostro terreno, in considerazione della quantità d'acqua disponibile. Inoltre l'installazione di un impianto di irrigazione speciale risulta essere indispensabile per tutte le colture che necessitano di un costante grado di umidità.


Dopo qualche anno dalla piantagione, si può iniziare a raccogliere i primi Tartufi neri pregiati (Tuber Melanosporum Vittadini) con l'immensa gioia che contradistingue la nostra passione e potere vedere con i nostri occhi i Tartufi spuntare dalle spaccature del terreno, grazie al costante grado di umidità fornito al terreno e sentire il profumo dei Tartufi.
 

 


Per altri consigli e per chi vorrebbe dedicarsi alla coltivazione dei Tartufi possiamo consigliare il seguente sito:

 

Come raccogliere e preparare le olive
Un sito dedicato a tutti gli amanti del tartufo in tutte le sue espressioni, in particolare per i tartufai d'Italia, fatto proprio da loro con le loro foto ed esperienze.
http://www.beliceweb.it/ricerca/vai.php?art=&url_vai=http://www.trovatartufi.com

 

 

 

 

 

 

Comunque sia in Tartuficoltura, non ci sono certezze di produzione e le probabilità saranno alte se si seguono i consigli degli esperti, ma non certe, perchè quando qualcuno potrà dare delle certezze di produzioni di Tartufi mediante coltivazione diventerà ricchissimo. Altri consigli che possiamo dare sono quelli di rivolgersi alle aziende leader del settore per chiedere senza impegno preventivi gratuiti e per avere un'idea sui costi di acquisto di piantine micorrizate debitamente certificate, oppure per l' impianto nel suo insieme.

 

Il Tartufo può essere coltivato nella quasi totalità del territorio nazionale, tanto, che si fà prima a dire dove non cresce.


Il vantaggio del Tartufo è anche dovuto dal fatto che cresce bene anche in terreni ritenuti poco produttivi per le colture tradizionali, quali terreni in pendenza, sassosi, marginali, piante boschivi che possono andare in simbiosi con il Tartufo. Il Tartufo è chiamato l'oro nero a motivo del suo elevato valore gastronomico ed economico, che non ha uguale in agricoltura ed è sempre più richiesto non solo sul mercato Italiano ma anche da quello estero.


 

 

Effetti benevoli per la salute

Il Tartufo è un prodotto vegetale, viene considerato "carne vegetale", la sua digeribilità è molto più alta della carne, ciò è possibile per 2 motivi:


Il primo motivo è quello di essere ricco di sali minerali, aminoacidi e proteine il cui contenuto e pari al 6% del peso.

Il secondo perchè viene ingerito sotto forma di sottilissime fette, facilmente masticabili e quindi digeribili.

 


Il Tartufo viene considerato un alimento completo, per i cuochi è un ottimo condimento, il suo valore nutritivo supera quello dei funghi, delle patate, delle carote e persino delle mele. Oltre ad essere considerato il "diamante della cucina", il Tartufo viene impiegato come medicinale, sotto forma di sciroppo e viene usato per curare i dolori in genere, fra cui la gotta. E' un ottimo antibiotico utilizzando i tuberi in via di deperimento, riducendoli in pasta, può essere usato come cicatrizzante.


Leggenda o no che sia, è considerato un attivo afrosidiaco e antidepressivo; nel campo della cosmesi i medici l'hanno battezzato "l'alleato numero uno della bellezza". Ogni Tartufo viene utilizzato come ingrediente principale per le lussuose ed efficaci creme in grado di idratare, schiarire, ringiovanire, distendere e riparare i danni della pelle. Molto efficaci per la cura dell'acne e nella rigenerazione della pelle.


Da non sottovalutare l'effetto schiarente grazie ad un enzime che regola la produzione di melanina contribuendo alla eliminazione delle macchie cutanee, che altro non sono accumuli di melanina. I risultati ottenuti sono eccezionali per questo si è conquistato l'appellativo di "Tubero magico". Le creme e i sieri a base di Tartufo come ci si può immaginare sono molto costosi.

 

Conclusione

Tanto ci sarebbe da dire del Tartufo, definito l'oro nero, ma lasciamo la parola agli esperti, visto che la sua coltivazione risulta essere complicata, noi abbiamo dato solo lo startup.

Al prossimo articolo.
 

 

 

 

Ma non è tutto :

 

Come raccogliere e preparare le olive
Guida per preparare le olive in salamoia e altri metodi per conservare le olive come ad esempio mettere le olive sotto olio. Ricette da preparare con le olive...
Come preparare le olive

 

Prodotti Naturali - Gli Spinaci
In questo articolo parleremo degli spinaci, che Braccio di Ferro ha reso famosi in tutto il mondo, contribuendo alla diffusione del consumo, sopratutto tra i bambini che associano gli spinaci ed il ferro in esse contenuto, ad una incredibile forza. Se vogliamo sapere se tutto ciò è vero, non ci resta altro da fare che metterci in viaggio e cominciare dall'origine...
Spinaci

Prodotti Naturali - Tutto sui Cavoli: dalle origini alla coltivazione
In questo articolo parleremo del cavolo,  non per dire (i bambini nascono sotto il cavolo,  fatti i cavoli tuoi,  non me ne importa un cavolo,  non capisce un cavolo,  cavoli amari,  i cavoli sono sempre in mezzo,  testa di cavolo),  ma per conoscere questo prodotto della natura,  attraverso i viaggi virtuali della conoscenza messi a disposizione da Beliceweb.it...
Cavoli
 

La Vite: Dalle sue origini alla coltivazione - La più completa ed estesa ricerca presente nel Web
Quali sono di preciso le vere origini della vite? Chi portò questa straordinaria pianta in Italia e quando? Come si coltiva,  cosa occorre per farla crescere forte e sana? Che cos'è di preciso la potatura? E quanti tipi di potatura esitono? Ma sopratutto,  perché è importante eseguire la potatura in questa pianta? Questo è molto altro ancora,  in un appassionante viaggio,  ricco e completo di informazioni,  come ad esempio il tipo di terreno,  le varie tipi di piante,  il frutto,  i valori nustrizionali e molto molto altro ancora. Il tutto per scoprire la vite,  una delle piante più famose e discusse dagli italiani. Ma non è tutto: Ci sono molte altre cose da sapere,  curiosità e proverbi tutti da scoprire...
La vite

Timo: Tutto sul Timo dalle origini alla coltivazione
In questo articolo parleremo di una pianta che a molti sarà capitato di percepire con un profumo gradevole ed intenso,  soprattutto dopo avere involariamente calpestato un piccolo cespuglio,  ad esempio durante un'escursione in collina,  in particolare nelle regioni con clima caldi. Si tratta sicuramente del Timo una pianta bassa che cresce spontanea.A questo punto non ci resta che intraprendere il viaggio della conoscenza per saperne di più,  cominciando dalle sue origini...
Timo
 

Mais: Ecco tutto quello che devi sapere sul Mais
La vita di oggi ci porta a gettare lo sguardo superficiale sulle piante che ci circondano,  considerandole soltanto come fattori estetici,  ovvero una sorta di prodotti aggiuntivi offerti gratuitamente da madre natura per dare colore alla nostra vita. In realtà questo non è vero,  anche se moltissimi la pensano in questo modo. Infatti i nostri antenati,  assimilavano il significato delle piante a divinità oppure gli attribuivano delle proprietà magiche. Imparare a conoscere le piante e come riproiettarsi nel passato,  ma non solo. Grazie alla loro conoscenza può nascere in noi un benessere che si estende a tutto il corpo fino ad arrivare nei più profondi spazi della nostra mente. Tutto questo grazie alle loro grandissime proprietà,  che in un modo o nell'altro ci regalano salute,  oltre a non farsci vedere il mondo cupo ed in bianco e nero. E' il caso del Mais o comunemente detto Granoturco,  che scopriremo grazie a questo interessante articolo,  in un mondo ancora tutto da scoprire e perchè no,  anche da assaporare...
Mais
 

Girasole: Ecco tutto quello che devi sapere sul Girasole
Ogni volta che abbiamo trattato un prodotto della natura,  abbiamo visto che esso è legato a delle storie,  miti e leggende. Dove le persone venivano trasformate in piante e fiori attribuendo a questi ultimi un preciso significato e scoprendo in loro proprietà medicinali,  aromatiche ed ornamentale. Tutto questo per non farci dimenticare la nostra identità di esseri umani legati alle piante che ci circondano. Il Girasole è una di queste,  offre in natura una bellissima scenografia,  bella da vedere nei giardini e negli orti,  per il suo fiore dal colore giallo sgargiante o dal colore oro. Curiosi di conoscenza andiamo a scoprire l'origine e poi tutto il resto,  di questa meravigliosa pianta della natura...
Girasole

Salvia: Ecco tutto quello che devi sapere sulla Salvia
In questo articolo parleremo di un altro prodotto che la natura ci offre in modo spontaneo,  che tuttavia possiamo trapiantare nel nostro orto o in casa. Stiamo parlando della Salvia una pianta aromatica che trova applicazione sia per aromatizzare le pietanze,  che in medicina. Se vogliamo conoscere la Salvia,  non ci resta altro da fare che imbarcarci in questo viaggio della conoscenza,  iniziando dalle sue origini....
Salvia

Sedano: Ecco tutto quello che devi sapere sul Sedano
In questo articolo parleremo del Sedano,  parente stretto del prezzemolo descritto in un precedente articolo. Immergiamoci in questo nuovo ed affascinante viaggio della conoscenza per andare a scoprirne le origini,  la storia e tutto il resto...
Sedano
 

Menta: Ecco tutto quello che c'è da sapere sulla Menta
In questo articolo parleremo di una delle più note piante aromatiche,  molto diffusa allo stato spontaneo,  sopratutto nei luoghi umidi,  freschi e ombrosi,  lungo i fossati ed i corsi d'acqua,  facilmente riconoscibile per il profumo penetrante e caratteristico che emana. Stiamo parlando della Menta; cosa fare per conoscere questa meravigliosa pianta che la natura ci regala? basta imbarcarsi nei nostri viaggi della conoscenza,  per andare a conoscere come prima cosa le sue origini...
Menta

 

Origano: Ecco tutto quello che c'è da sapere sull'Origano
In questo articolo parleremo di un altro prodotto che cresce spontaneo in natura,  che tuttavia possiamo coltivare nel nostro orto e raccogliere quando se nè ha la necessità. Le sue foglie emanano un profumo penetrante,  molto aromatico,  famoso in tutto il bacino del mediterraneo,  ma è sopratutto in Italia che trova il suo massimo impiego,  formando un binomio inscindibile con un piatto universalmente conosciuto come la pizza,  facendosi conoscere ed apprezzare assieme ad essa in ogni angolo del pianeta. Ovviamente stiamo parlando dell'Origano,  che conosceremo meglio intraprendendo questo nuovo viaggio della conoscenza...
Origano
 

Rosmarino: Ecco tutto quello che c'è da sapere sul Rosmarino
In questo articolo parleremo di un prodotto della natura,  che cresce in modo spontaneo,  non esiste casa di campagna che non ne possegga un cespuglio,  così come i balconi cittadini adornati di questa bellissima pianta con tanta di scenografia,  grazie alla bellezza dei suoi fiori di intenso colore di lilla. E' una delle erbe aromatiche più diffuse,  più profumate e più belle,  oltre ad insaporire i nostri piatti,  ha anche proprietà curative. A questo punto siamo curiosi di sapere di quale pianta stiamo parlando! la nostra pianta misteriosa è il Rosmarino; non ci resta altro da fare che iniziare il nostro viaggio virtuale della conoscenza scoprendo per prima le sue origini...
Rosmarino

Prezzemolo: Ecco tutto quello che c'è da sapere sul Prezzemolo
In questo articolo parleremo del Prezzemolo un altro bellissimo prodotto della natura. Ne scopriremo le sue virtù,  le origini,  gli effetti benevoli e molte curiosità. Ma non è tutto: Scopriremo come coltivarlo e come raccoglierlo,  i valori nutrizionali e molto molto altro ancora...
Prezzemolo

Cerfoglio: Ecco tutto quello che c'è da sapere sul Cerfoglio
In questo articolo parleremo di un'altro prodotto che cresce spontaneo in natura,  anche lui interessante sotto tutti i punti di vista,  stiamo parlando del cerfoglio un lontano parente del prezzemolo. A questo punto come facciamo sempre imbarchiamoci nel nostro immaginario e fantastico viaggio della conoscenza ed andiamo a conoscere meglio il Cerfoglio...
Cerfoglio
 

Melone: Ecco tutto quello che c'è da sapere sul Melone
Molti di noi conoscono i prodotti della natura solo come cibo,  ma pochi nè conoscono l'origine,  la storia,  come si coltivano,  i valori nutrizionali e gli effetti benevoli per la nostra salute. In questo articolo parleremo del melone. Tutto questo basta per imbarcarsi nei nostri meravigliosi viaggi della conoscenza,  cominciando come di solito dalle sue origini...
Melone
 

Anguria: Ecco tutto quello che c'è da sapere sull'Anguria
E' la gioa di chi fa le cure dimagranti,  un prodotto sano e che non tutti sanno quanto principi nutritivi e proprietà benefiche ci può dare: stiamo parlando dell'Anguria,  in questo soprendente viaggio alla scoperta delle sue origini è di tutta la storia che c'è dietro,  ma non è tutto. Parleremo del terreno,  della semina,  della coltivazione e della raccolta di uno dei prodotti più consumati dagli italiani...
Anguria
 

Basilico: Ecco tutto quello che c'è da sapere sul Basilico
Una pianta aromatica,  la regina del mediterraneo,  che solo dal suo profumo fa venire in mente le lunghe giornate estive passate con gli amici davanti ad una deliziosa pasta con pomodoro,  mozzarella e basilico. In questo emozionante viaggio,  andremo proprio alla scoperta del basilico,  cominciando dalle sue origini...
Basilico
 

Carota: Dalla sua coltivazione ai valori nutrizionali
In questo articolo parleremo di un'altro prodotto della natura molto interessante,  come del resto lo sono stati tutti quelli trattati precedemente,  dove ognuno di loro ha dimostrato di avere,  ottime proprietà nutritive e dove ogni lettore ha potuto trovare la soluzione al suo problema. Stiamo per parlare della Carota ed andremo ad affrontare quest'altro viaggio della conoscenza,  cominciando proprio dalle sue origini....
Carota
 

Lattuga: Come si coltiva e tante cose da scoprire sulla Lattuga
In questo articolo parleremo della lattuga,  un prodotto che farà felice tutti quelli che fanno una dieta dimagrante e tra poco scopriranno perché. Ma prima facciamo la conoscenza di questo prodotto della natura,  cominciando proprio dalle origine...
Come si cotiva la lattuga
 

Cipolla: Ecco tutto quello che devi sapere sulla Cipolla
Storia,  origini e proprietà benefiche di un prodotto che non deve assoluamente mancare in tavola. Dalla sua coltivazione fino ad arrivare nelle nostre tavole,  ma non è tutto: Scopriremo i valori nutrizionali,  i parassiti che l'attaccano e molto altro ancora.Questo e molto altro,  in questo appassionante viaggio da non perdere,  tutto dedicato alla scoperta della Cipolla...
Cipolla
 

Aglio: Ecco tutto quello che devi sapere
Storia,  origini e proprietà benefiche di un prodotto che non deve assoluamente mancare in tavola. Dalla sua coltivazione fino ad arrivare nelle nostre tavole,  ma non è tutto: Scopriremo i valori nutrizionali,  i parassiti che lo attaccano e molto altro ancora,  come ad esempio i 10 rimedi naturali per ritrovare il proprio bessere fisico con le ricette antiche della buona nonna. Tutto questo e molto altro,  in questo appassionante viaggio da non perdere,  tutto dedicato alla scoperta dell'aglio....
Aglio prodotti naturali

 

Patata: Tutto quello che devi sapere sulla Patata
Storia,  origini e proprietà benefiche di un prodotto che non deve assoluamente mancare in tavola. Dalla sua coltivazione fino ad arrivare nelle nostre tavole,  ma non è tutto: Scopriremo i valori nutrizionali,  i parassiti che l'attaccano e molto altro ancora.Questo e molto altro,  in questo appassionante viaggio da non perdere,  tutto dedicato alla scoperta della Patata...
Patata prodotti naturali
 

Melanzane - Prodotti Naturali
In questo articolo faremo conoscenza di un'altro ortaggio della natura,  bello da vedere anche se rispetto ai pomodori trattati precedentemente ha poche proprietà nutrizionali , ma sono buone da mangiare. Andiamo a fare quest'altro viaggio della conoscenza,  cominciando dalle origine...
Melanzane prodotti naturali
 

Peperoncino - Prodotti Naturali
Alla scoperta del Peperoncino: Dalla coltivazione alle proprietà nutruzionali,  ecco a voi il Peperoncino. Un Prodotti buono e genuini di Madre Natura. Origini,  semina,  coltivazione e tutti i benefici che si possono ricavare con il Peperoncino. Questo e molto altro in questo appassionante articolo alla scoperta dei Peperoncini...

Peperoncino prodotti naturali


Peperoni - Prodotti di Madre Natura
Alla scoperta della Peperoni: Dalla coltivazione alle proprietà nutruzionali,  ecco a voi i Peperoni. Prodotti buoni e genuini di Madre Natura. Origini,  semina,  coltivazione e tutti i benefici che si possono ricavare mangiando i Peperoni. Questo e molto altro in questo appassionante articolo alla scoperta dei Peperoni...
Peperoni prodotti naturali
 

Zucca: Ecco a Voi la Zucca - Prodotti di Madre Natura
Alla scoperta della Zucca: Le origini della Zucca sono da ricercare nell'America Centrale,  poichè i semi più antichi sono stati trovati in messico nel 7000 a.c. Per i nativi americani era un alimento base della loro dieta. Furono gli indiani ad insegnare ai primi coloni a coltivare la zucca,  che con le patate ed il pomodoro è stato uno dei primi ortaggi ad essere importato in Europa e in Italia.. Questo e molto altro,  alla scoperta della Zucca. Dalla sua coltivazione ai suoi benefici ed alle proprietà nutruzionali...
Zucca prodotti

 

Zucchine: Prodotti di Madre Natura
Alla scoperta delle Zucchine: La Zucchina e originaria dell'Asia Meridionale (Himalaya) e dell'America Centrale (Messico). Cominciò a diffondersi in Europa nel XVI secolo ed oggi e coltivata in tutti i continenti. La zucchina fu molto apprezzata dal popolo greco sia dagli uomini che dalle donne per il gusto e le pietanze a cui si prestava; Gli italani come sempre,  popolo fantasioso,  apprezzarono la Zucchina reinserendo tutte le ricette che si erano perse nel tempo. Questo e molto altro,  alla scoperta della Zucchina...
Prodotti naturali:zucchine prodotti naturali

Come fare i Pomodori Secchi
Come fare i Pomodori Secchi? Ecco una guida per fare da soli i Pomodori Secchi. Seguiteci in questo viaggio per scoprire come fare...
Come fare i pomodori secchi

Come fare l'Estratto di Salsa o la Salsa Secca
Come fare l'Estratto di Salsa in gergo chiamata anche Salsa Secca? Seguici in questo viaggio per scoprirlo...
Come fare l estratto di salsa o la salsa secca
 

Come fare i Pomodori Pelati in Casa se non possiedi un orto
Se non possiedi un orto è vuoi fare i Pomodori Pelati in casa una piccola produzione,  quindi per uso domestico,  continua la lettura di questo articolo. Ma come si fa il Pomodoro Pelato? Seguici in questo viaggio per scoprirlo...
Prodotti naturali:come fare la salsa di pomodoro

 

Come fare i Pomodori Pelati in Casa se  possiedi un orto
Se possiedi un orto puoi fare una grande quantità di Pomodori Pelati in maniera semplice e veloce. Poi potrai conservare il tutto in un luogo fresco come ad esempio una cantina ed avere a portata di mano un prodotto naturale e genuino,  sempre pronto a soddisfare il tuo palato,  che potrai mangiare  a tavola con grande soddisfazione. Ma come si fa il Pomodoro Pelato?   Seguici in questo viaggio per scoprirlo...
Prodotti naturali:come fare la salsa di pomodoro

 

Come fare la Salsa di Pomodoro
Ecco tutto quello che devi sapere per fare la Salsa di Pomodoro in Casa: Gustosa e Genuina. Come si fa la Salsa di Pomodoro? Ecco tutto quello che devi sapere per fare una buonissima Salsa di Pomodoro. Una guida passo passo per riuscire a fare tutto da solo ed alcune gustosissime ricette per preparare con la Salsa di Pomodoro piatti genuini e nello stesso tempo gustosissimi...
Prodotti naturali:come fare la salsa di pomodoro

 

I Pomodori - Coltivazione,  Origine e Proprieta' Nutrizionali
E' stato deifinito il re della tavola. Stiamo parlando del Pomodoro,  prodotto naturale ricco di sostanze benefiche per il nostro organismo. Quali sono le sue origini? Come si coltiva il Pomodoro? Quali sono i reali benefici per il nostro organismo? Questo e molto altro ancora in questo affascinante viaggio alla scoperta dei prodotti che fanno bene alla nostra salute. Ma non è tutto: Ci sono metodi che grazie all'utilizzo del Pomodoro riescono a combattere le fastidiosissime zanzare...
Pomodori prodotti naturali ed effetti benefici
 

I Ceci - Dalla Semina alle Proprieta' Nutrizionali
I Ceci,  un tesoro naturale di vitamine con lo scopo di portare benefici al nostro organismo. Dalla semina alla raccolta,  scopriamo i Ceci,  un prodotto naturale ricco di fosforo,  magnesio e non solo. Un altro affascinante viaggio alla scoperta dei prodotti genuini,  che madre natura ci ha donato...
Ceci prodotti naturali ed effetti benefici

Lenticchie: Dalla semina fino ad arrivare sulle nostre tavole
Un nuovo viaggio che ci immergerà nei prodotti genuini e sani di Madre Natura. Alla scoperta dei benefici che si possono ottenere da loro. Stiamo parlando delle Lenticchie e di tutto il mondo che gira intorno a loro,  dalla semina alla coltivazione,  fino ad arrivare nelle nostre tavole...
Lenticchie

Come coltivare i Fagioli e tutte le proprieta' benefiche
I Fagioli: Un altro interessante viaggio alla scoperta dei prodotti naturali che fanno bene alla salute e che portano immense soddisfazioni durante la semina e il raccolto,  ma anche ad un risparmio notevole. Inoltre,  cosa più importante,  portano nelle nostre tavole la bontà,  che solo madre natura è in grado di regalare...
Coltivazione dei fagioli e benefici

Ecco a Voi i Piselli: I prodotti naturali che fanno bene alla salute
Esistono diverse varietà di pisello,  con caratteristiche diverse. Ad esempio la varietà macrocarpon,  detta "pisello mangiatutto",  conosciuto anche come taccola,  di cui si mangia anche il baccello,  in quanto i semi rimangono allo stato embrionale. Ma come si coltivano e quali benefici portano al nostro organismo. Questo e molto altro ancora,  alla scoperta dei Piselli...
Ecco a voi i piselli

Ecco a Voi le Fave: I prodotti naturali che fanno bene alla salute
Hanno delle proprietà nutritive molto importanti,  possono fare abbassare il colesterolo e farci vivere meglio. Sono le Fave,  prodotti naturali che se mangiati frequentemente possono contribuire enormemente alla salute del nostro corpo. Ma quando e come si coltivano? E quando si raccolgono? Quali sono i reali benefici delle Fave? Questo e molto altro ancora in questo affascinante viaggio alla scoperta di un prodotto nutriente e naturale...
Ecco a voi le fave


 

 

Servizio gratuito di Newsletter

 

Ricevi il meglio di BeliceWeb.it per email.

Per un esempio della Newsletter clicca qui


Scrivi qui sotto la tua Email  

  

Tecnologia

Come Giocare Gratis a Il Mistero di Villa Revoltella - Avventura Testuale Punta e Clicca

Ecco un'altra interessante Avventura Testuale Punta e Clicca, realizzata dagli E-Paper Adventures.


Come Giocare a Calcio con le Carte - Videogioco

Simpatico gioco gratuito per Windows che permette di giocare a calcio utilizzando delle specifiche carte da gioco.


Come Giocare a Tombola Online

Ecco come giocare a Tombola online per le vacanze natalizie.


Come Giocare a Scopa con Android

Appassionato del gioco della Scopa? Allora non perderti questo gioco per Android.


Come Scaricare e Giocare Gratis a Crossy Road su Smartphone

Ecco come giocare gratis a Crossy Road, un simpatico gioco tutto da scoprire.


Come Scaricare e Giocare Gratis a CSR Racing 2 per iOS e Android

Giochiamo a CSR Racing, un gioco per smartphone che ti farà correre a tutta velocità. Ecco come scaricarlo e come giocarci gratis.


Come Scaricare e Giocare a Briscola Chiamata su PC

Vuoi giocare a Briscola Chiamata con il tuo computer? Ecco come fare.


Dove Scaricare un Video Poker Gratuito

Se stai cercando un Video Poker Gratuito semplice e divertente ecco la soluzione facile e a portata di click.


Come Fare un Selfie e Trasformarlo in Foto Antica con il Tuo Cellulare Android

Ecco una guida per fare un Selfie Vintage, ovvero un autoscatto e trasformarlo come se si trattasse di una foto antica.




Come Guadagnare con Google AdSense

 

100 Rimedi Naturali per il tuo Benessere

 

Teletec Magazine

 



 

(C) 2016 - Avviato il 12 Giugno del 2001

Release Ver. 5b del 25/08/2010  Ore 11.11

Release Ver. 5c del 27/03/2015  Ore 11.11

 

(Publicazione 05.21 ora italiana) -   Privacy, Cookies e Disclaimer

 

Per contattarci : Info[@]beliceweb.it

 

BeliceWeb.it -  Tutto su BeliceWeb.it  -  Garantisce questo servizio Rosario Sancetta

Link amici   Teletec.it - Pcguida.com - Menphis75.com - Freeonline

 

^_Torna Su_^